English Version Chi Siamo
Versione Italiana Termini e Condizioni
Version française Dicono di Noi
Español Safari Program 2011

RSS Twitter

Dall'8 al 11 novembre 2011 presso il World Travel Market-Londra ... 16-22 gennaio 2012 a Fitur Madrid - Spagna ... 16-19 febbraio 2012 a BIT Milan Italia

Presentazione del Programma di Escursioni sui Monti Rwenzori

-I Monti Rwenzori

-Programma di escursione sui Monti Rwenzori CIRCUITO CENTRALE 11 giorni 10 notti

Opzione 1: Estensione Parchi Nazionali Queen Elizabeth – Murchison Falls
Opzione 2: Estensione Gorilla Tracking

- Equipaggiamento richiesto e organizzazione delle escursioni

Nel giugno 2006 ricorreva il Centenario della scalata scientifica dei Monti Rwenzori da parte del Principe Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi, che il 18 giugno 1906 conquistò la vetta principale sul Monte Stanley, 5.109 m. chiamandola Margherita in onore della regina italiana.
In quell’occasione, Acacia Safaris ha aderito al Centenario e ha avviato la promozione dell’escurione sui Monti Rwenzori “Circuito Centrale” che ha fatto diventar realta’ il sogno di tanti che hanno partecipato a questa ricorrenza storica.

E’ possibile completare il viaggio in Uganda sui monti Rwenzori con un’estensione nei due principali Parchi Nazionali del Queen Elizabeth e Murchison Falls, oppure scegliendo di fare il trekking di gorilla di montagna.
Il periodo migliore, più secco per il trekking sui Rwenzori è tra maggio e settembre e tra dicembre e febbraio. L’esperienza prevede un itinerario di 7 giorni lungo il cosiddetto “circuito centrale”, che consente di vedere da vicino le cime principali e di effettuare la scalata alle vette Margherita e Alessandra. L’escursione non è troppo impegnativa, ovvero è alla portata di tutti seppure con un minimo di allenamento per camminare in montagna. La scalata finale alle vette è opzionale, ovvero è possibile effettuare il percorso lungo il sentiero senza deviare per il Monte Stanley.
Il circuito attraversa ben cinque fasce vegetative, dalla foresta di bambù alla zona alpina, con un dislivello di 2.800 metri fino a 3.500 metri se si scalano le vette. Tuttavia occorre ricordare che l’itinerario consente un graduale livello di acclimatazione e non si registrano solitamente problemi legati all’altitudine. Le guide alpine, fornite dall’organizzazione “Rwenzori Mountaineering Serrvices”, sono preparate per un lavoro professionale nel seguire gli escursionisti. Grazie al lavoro dei portatori, ciascuno potrà avere in spalla uno zaino che non supera i 10-15 kilogrammi. I pernottamenti sono previsti nei rifugi gestiti dal “Rwenzori Mountaineering Services”, dove è possibile preparare il cibo per i pasti.
Altri programmi di trekking sono possibili sul Rwenzori, ad esempio limitando il percorso lungo il circuito centrale ai primi due “stage”, visitando il Lago Mahoma e fermandosi al rifugio John Matte o rifugio Guy Yeoman. Inoltre è possibile fare il trekking lungo un sentiero nella zona settentrionale dei monti, con uscita a Bundibugio.